Quando su Twitter ci imbattiamo di fronte a un profilo con la spunta, significa che l’utente in questione è VIP, ovvero su di lui c’è un interesse pubblico.

Si tratta di un segno importante perché certifica che i tweet provengono davvero dalla ‘celebrità’ e non da qualcuno che ne ha rubato l’identità.

Prima di una modifica recente, però, la verifica dell’account o era chiesta dalla stessa persona pubblica o era Twitter a farsi avanti.

Oggi, invece, si può chiedere di avere la spunta tramite una procedura online che parte da questo link.

Ovviamente, il requisito fondamentale affinché la pratica sia accolta da Twitter è che sulla propria persona ci sia davvero un interesse della gente (e non bisogna per forza essere delle celebrità dello spettacolo, ma anche giornalisti, cuochi rinomati, ecc.).

Il processo di richiesta è semplice: basta aggiungere il proprio username e, successivamente, dare qualche informazione di sé, completa di link da dove si evince la popolarità.

Infine, sarà Twitter a contattare l’utente tramite una e-mail per comunicare il responso.